FILO INTERDENTALI SAI COME USARLO?

FILO INTERDENTALI SAI COME USARLO?

Sai che il filo interdentale andrebbe utilizzato sempre in associazione a spazzolino, dentifricio e collutorio, altri importantissimi (ed insostituibili) strumenti dell'igiene dentale domiciliare?

Ecco le 6 principali regole per un utilizzo corretto del filo interdentale:

1. Il filo interdentale può essere passato tra i denti anche solo una o due volte nell’arco della giornata, tagliando un segmento di filo interdentale (aiutandosi con l'apposita lima inserita nel contenitore del rocchetto) della lunghezza di 30-40 cm .
2. Avvolgere entrambe le estremità del filo interdentale attorno al dito medio (si consigliano due giri), afferrando il filo teso con i pollici e gli indici.
3. Passare delicatamente il filo sulla sottile fessura interdentale, avendo cura di tenerlo teso e ben saldo.
4. Abbracciare il dente con il filo formando una sorta di C. Far scivolare il filo verso la gengiva, imprimendo sempre un certo attrito fino a pulire il dente anche al di sotto del margine gengivale. Così facendo, il filo interdentale agisce come una lama, "tagliando" e rimuovendo la placca.
5. Ogni qualvolta si estrae il filo per pulire il dente successivo, è indispensabile utilizzare una parte pulita del nastro al fine di evitare il rischio di trasmettere la placca da un dente all’altro.
6. Ripetere la procedura in tutti gli spazi interdentali. Si suggerisce di iniziare a passarlo a partire dai denti posteriori, terminando con i molari del lato opposto.

L'uso quotidiano del filo interdentale è altamente raccomandato poiché la placca che si accumula può causare la formazione di carie e disturbi gengivali. Esistono diversi tipi di filo interdentale fatti consigliare quello giusto per te.

Da oggi anche tu non potrai piu’ farne a meno!