COSA SUCCEDE AI DENTI SE FUMO UNA SIGARETTA?

COSA SUCCEDE AI DENTI SE FUMO UNA SIGARETTA?
🚬 🚬 🚬 🚬 🚬 🚬 🚬 🚬 🚬 🚬 🚬 🚬 🚬 🚬 🚬 🚬 🚬 🚬 🚬 🚬 🚬 🚬 🚬 🚬 🚬 
Forse non sai che quando si fuma una sigaretta non sono solo polmoni, cuore, circolazione sanguigna, cervello e tutti gli organi a risentirne, ma anche i nostri denti!
Il fumo di tabacco influisce negativamente sulla nostra salute orale per diversi motivi e in buona parte riconducibili all’effetto vasocostrittore della nicotina, che riduce le quantità di sangue e ossigeno a disposizione del parodonto, cioè l’insieme delle strutture (osso e gengive) che supportano il dente.
Meno ossigeno significa ridotte capacità rigenerative ed immunitarie: non a caso nei fumatori si notano differenze qualitative della placca batterica con maggiore presenza di specie aggressive nei confronti del parodonto. Inoltre, l’esposizione delle mucose orali ai numerosi agenti irritanti, alle tossine e ai prodotti cancerogeni sviluppati dalla combustione delle foglie di tabacco, comporta delle modificazioni nella salivazione. La saliva è importante per l’auto detersione della bocca e per l’equilibrio del pH che protegge i denti dall’attacco della placca batterica e della carie. Quando il fumo viene introdotto nella nostra bocca la salivazione si riduce diventando più acida rendendola pertanto un ambiente più favorevole alle aggressioni dei batteri. Tra i fumatori si osservano infatti maggiori quantità di tartaro rispetto ai non fumatori, tendenza alla recessione gengivale, un aumento delle superfici dentali cariate o otturate, alito cattivo, maggiori discromie dentali (macchie dei denti) dovute alla nicotina e al catrame contenuti nelle sigarette e soprattutto un maggior rischio di cancro della cavità orale!
Che fare dunque? La risposta è ovvia e radicale: smettere di fumare.